Progetti

  • In corso

PROGETTO A.P.P.R.O.D.I.

Il progetto, di durata biennale, è sostenuto dal Fondo CEI 8xmille Italia 2017, con la finalità di rispondere alla domanda di ospitalità dei richiedenti asilo che hanno ottenuto il documento di rifugiato o di protezione umanitaria od internazionale promuovendo piccole esperienze di “accoglienza diffusa” sul territorio, con il supporto di reti di famiglie e di piccole comunità parrocchiali e territoriali. Intende inoltre promuovere corretta informazione ed un’autentica cultura dell’accoglienza, a livello sia ecclesiale sia civile. Per approfondire: Sintesi progetto APPRODI  

PROGETTO GAUDIUM – SECONDA ANNUALITÀ

Il progetto è sostenuto dal Fondo CEI 8xmille Italia 2015, si avvale della collaborazione del Dipartimento Interaziendale di Salute Mentale dell’ASL CN1 diretto dal Dott.Risso e si propone di sostenere la comunità territoriale – cittadinanza, associazionismo, volontariato, rete dei servizi pubblici e del privato sociale, medici di famiglia – nell’accoglienza, accompagnamento, presa in carico ed integrazione delle persone e delle famiglie portatrici di fragilità mentale con particolare attenzione ad adolescenti e giovani. Per approfondire: scheda progetto


INTRECCI SOLIDALI

Il progetto, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo – Bando Cantiere Nuovo Welfare – vuole far emergere la problematica delle nuove povertà al fine di costruire percorsi di autonomia. Inoltre vuole potenziare la collaborazione tra i soggetti del mondo del sociale e quelli appartenenti al mondo produttivo, per creare modelli di intervento in un’ottica di welfare di secondo livello. Per approfondire: scheda progetto
CANTIERE INCLUSIONE

Il progetto Cantiere Inclusione, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo – Bando Emergenza povertà – vuole ottimizzare gli interventi tradizionali Caritas in un’ottica di vera inclusione. Vuole inoltre rendere maggiormente visibile alla cittadinanza e al territorio le azioni perseguite nel contrasto alla povertà, anche per contenere la crescente cultura allarmistica che fomenta il conflitto sociale. Nell’ambito del progetto assume quindi un’importanza significativa il coinvolgimento delle realtà associative giovanili, del volontariato parrocchiale, delle esperienze del Servizio Civile nazionale e di alcuni istituti scolastici superiori della città di Mondovì.
Per approfondire: scheda progetto
UNA FAMIGLIA PER UNA FAMIGLIA

Progetto promosso dalla Fondazione Paideia a partire dal 2003, in partnership con realtà pubbliche e private di numerosi territori italiani. Obiettivo del progetto è sostenere famiglie che vivono un periodo di difficoltà nella gestione della propria vita quotidiana e nelle relazioni educativa con i figli.
Per approfondire: scheda progetto
PROTETTO

Il progetto prevede un percorso di accoglienza finalizzato all’autonomia di migranti che hanno ottenuto un titolo di soggiorno, ma sono del tutto privi di riferimenti e di strumenti per l’integrazione. Tale progetto-processo si fonda sulla collaborazione tra Caritas, famiglie e rifugiati ed è caratterizzato dalla totale gratuità, per cui una famiglia tutor si impegna per un periodo di 6 mesi ad accogliere ed accompagnare un giovane nel suo percorso di integrazione nel tessuto sociale, civile e comunitario. L’obiettivo è quello di realizzare “un’accoglienza diffusa e di integrazione” che possa creare quelle condizioni per far nascere all’interno delle comunità cristiane, un “circolo virtuoso” di solidarietà, accoglienza e condivisione.  
  • Conclusi
  EMERGENZA ALIMENTARE 2015

Il progetto, sostenuto dal Bando “Beni e reti di prossimità” della Compagnia di San Paolo , prevede di mantenere ed ampliare il servizio di distribuzione di pasti (mensa serale e distribuzione pacchi alimentari), promuovendo nella cittadinanza una cultura fondata sulla corresponsabilità di tutti nella costruzione di una società solidale capace di sostenere chi è in difficoltà e sulla riduzione dello spreco delle risorse. Nello specifico, tale obiettivo vuole essere raggiunto garantendo un pasto a chi ne ha bisogno, a fronte dell’aumento dell’emergenza alimentare (sia in mensa sia nella distribuzione pacchi-viveri); rafforzando ed ottimizzando l’organizzazione delle attività già presenti ed il lavoro di rete nell’erogazione dei servizi di contrasto all’emergenza alimentare; sensibilizzando e coinvolgendo la collettività (compresi gli esercizi commerciali) per promuovere una cultura solidale e che riduca gli sprechi.
MOBILITIAMOCI

Il progetto prevede l’arricchimento e il miglioramento delle condizioni individuali e familiari di soggetti svantaggiati e vulnerabili, soggetti che vivono in situazioni di marginalità ed esclusione sociale, persone senza dimora, povertà estreme, sotto il profilo sociale, personale, relazionale e professionale. I destinatari sono principalmente soggetti o nuclei familiari in condizione di precarietà sociale, economica e lavorativa.